Ott15

Convegno su "Dipendenza: quella affettiva e tutte le altre. La addiction prone personality nelle sue diverse espressioni"

Promosso da: Centro Studi di terapia della GESTALT e ERIT - ITALIA, FEDERAZIONE DEGLI OPERATORI DELLE DIPENDENZE. Milano, 14 – 15 novembre 2014, Università Milano Bicocca, Padiglione U9 -1, Via dell’Innovazione n.10.

Convegno su

La “dipendenza”, nelle sue varie forme, sembra essere un male epidemico dei nostri tempi. Siamo diventati più fragili avendo avuto condizioni di vita più tutelate (se non iperprotette), le incertezze sui valori e gli stili di vita della nostra società “liquida”, come suggerisce Bauman, ci portano ad aggrapparci a sostanze, rituali o persone in modo più regressivo ed infantile? O siamo sempre stati esposti a questo dipendere dal clan familiare, dal gruppo e ci sentiamo quindi più soli nel processo di individuazione-solitudine a cui una cultura più individualistica ci condanna?

Questa impressionante deriva dei nostri comportamenti che è esplosa negli anni ’70 con le dipendenze dagli oppiacei, poi scivolata verso altre sostanze psicoattive ed un ritorno dell’alcol, si è spostata nell'ultimo decennio verso le dipendenze comportamentali, prime fra tutte il gioco d’azzardo a cui si affianca ora massicciamente quella da internet, smartphone e socialnetworks. Ma all'origine di tutte le forme di dipendenza emergono i tratti di un profilo di personalità riconducibile al “carattere orale” o alla addiction prone personality che trova conferma da numerosi studi di derivazione psicoanalitica, cognitivo-comportamentale e sistemico-relazionale che sembrano convergere nel riscontrare, all'origine di tale personalità, una costellazione familiare di tipo “edipico” contraddistinta dalla ipertrofia del ruolo svolto dalla figura materna unitamente ad una frequente carenza-assenza di una figura paterna. Sempre più spesso, ancora, l’approfondimento clinico evidenzia una condizione di dipendenza che, al di là della fenomenologia nella quale si esprime, rimanda ad una dipendenza affettiva che ne rappresenta spesso la matrice originaria.

A questo punto … siamo tutti dipendenti affettivi? E quale il confine tra il pathos così inscindibile da eros e le forme di patologia che vanno oltre la “normale follia” della possessione amorosa o dell’”attaccamento” affettivo?

E come aiutare coloro che ne sono affetti (noi compresi, magari…) a trovare in noi stessi quelle risorse e quel nutrimento affettivo che ci ostiniamo a pretendere ci venga dato da altri? A questi e ad altri quesiti così tipici del nostro tempo cercheranno di dare stimoli di riflessioni alcuni dei professionisti più accreditati nelle diverse forme della psicoterapia e delle scienze umane. Di seguito il programma del Convegno

 

Venerdì 14 novembre 2014, ore 14,20  - 19,30

Relazioni di apertura

Introduce i lavori Riccardo Bettiga, Presidente dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia

Fabio Madeddu, professore ordinario di Psicologia Clinica, Università Milano – Bicocca e PdLab  CREST: Psicodinamica dell'addiction fra comorbilità e disturbo di personalità

Riccardo Zerbetto, psichiatra e direttore del CSTG, presidente della Associazione Orthos per lo studio del GAP: Dipendenza affettiva, personalità dipendente e costellazione edipica

Massimo Clerici, Professore Associato Confermato di Psichiatria Università degli studi di Milano Bicocca: Quale epidemiologia in tema di dipendenze?

Giuseppe Craparo, Docente di Psicologia Università di Catania: Psicodinamica e assessment delle addiction con presentazione dell'ABQ (Addictive Behavior Questionnaire)

Umberto Nizzoli, Psicologo clinico, già responsabile del Dipartimento per le dipendenze di Reggio Emilia: Il craving nelle sue diverse forme

Primo Lorenzi, aiuto dirig. Clinica Psichiatrica, ospedale di Careggi, Firenze e autore di Maldamore, Magi Editore: La dipendenza nel quadro della psicopatologia della vita amorosa

 

Sabato 15 Novembre 2014, ore 9,30 - 13,30

Diversi orientamenti in psicoterapia sulle dipendenze

Ghemardo Amadei, Prof. associato Psicologia dinamica e Dirett. Sc. Di special sul Ciclo di vita, Univ. La Bicocca, Milano: L’approccio psicodinamico e della Mindfullness alle dipendenze

Rosalba Raffagnino, Didatta ordin. FISIG e doc. Psicologia presso la Facoltà di Psicologia, Univ. di Firenze: Il legame di coppia tra co-dipendenza e relazione intersoggettiva

Giorgio Antonelli, psicoanalista, già dirett. Rivista di letteratura e psicologia, autore di Il mare di Ferenczi: Relazione di transfert al confine tra induzione e liberazione dalla dipendenza affettiva

Riccardo Zerbetto, direttore del CSTG sede di Milano e direttore scientifico del Progetto Orthos: L’approccio umanistico-esistenziale e della Terapia della Gestalt alle dipendenze

Vincenzo Dambrosio, Psicoterapeuta e didatta ISERDIP Milano: L’approccio cognitivo comportamentale e il protocollo TCC per la prevenzione dalle ricadute

Luciano Marchino, psicologo e direttore del Centro Reich di Milano: L’approccio della Bioenergetica alle dipendenze

 

Sabato 15 Novembre 2014  ore 15 - 19,30

L’approccio alla dipendenza nelle sue diverse forme

Donatella De Marinis, psicologa, didatta ord. FISIG e co-direttore del CSTG sede di Milano e Giorgio Saccà, psicoterapeuta: Overeating e disregolazione affettiva

Cesare Guerreschi, psicologo e Direttore della SIIPaC:  Un approccio multinodoale alla  dipendenza sessuo-affettiva

Paolo Antonio Giovannelli, Psichiatra, Direttore Clinico Centro "ESC - Internet Addiction", Milano: Corpo, parole e significati nella cura delle dipendenze digitali

Daniela Santabbondio, counselor professionale ed ECP, curatrice del sito www.dipendenzeaffettive.com: Per un approccio psicologico-meditativo al trattamento della dipendenza affettiva

Maria Pietro Farneti e Giovanna Puntellini, Fondazione ERIS -SMI di Milano e Associazione Orthos: I Programmi ORTHOS e PRIMA per il trattamento integrato di quadri d i dipendenza da gambling e mista

Comitato scientifico

Riccardo Zerbetto: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Umberto Nizzoli: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Per informazioni tecnico - organizzative

Francesca Franco: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

telefono cell. 3312296030 (da Lun . a Ven. dalle ore 10.00 alle ore 13,00)

Posted in sex addiction

Commenti (0)

Lascia un commento

LOGIN_TO_LEAVE_COMMENT