Nov24

Dipendenze: Droghe ed Internet: Reggio chiama Italia.

Dipendenze: Droghe ed Internet: Reggio chiama Italia.

 

La settimana appena trascorsa, per noi italiani è stata una settimana particolare, per alcuni di svolta per altri di una continuità imbarazzante, e mentre noi eravamo giustamente ripiegati sulle nostre vicende locali, diverse agenzie di informazione scrivevano sullo stato di evoluzione del mercato delle droghe.

I dati sulle nuove droghe e sulla loro diffusione in Europa sono contenuti nella Relazione annuale 2011 dell'Oedt (Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze

 

 

Una notizia su tutte riguarda il “boom di nuove droghe on line, in calo la cocaina e la cannabis (fonte AGI.it). Molte altre notizie sono contenute nella relazione e chi ne coltivasse un interesse particolare la può reperire con facilità sulla rete.

Un tema non del tutto nuovo e che ha a che fare con lo sviluppo delle tecniche commerciali che s’incontrano sulla rete.

Droghe, azzardo, e patonza sembrano andare per la maggiore su questo mondo che molti erroneamente considerano ancora virtuale.

Ma fatta questa lunga premessa la notizia del giorno sta nel fatto che oggi sulla rete debutta la nuova veste grafica del sito www.drogaonline.it.

Il portale reggiano nato in casa  del Ceis con l’aiuto fondamentale del Comune di Reggio Emilia e della Regione Emilia Romagna  si propone di offrire a chiunque - adolescenti, adulti, genitori, lavoratori, insegnanti - molte finestre sul mondo del consumo di sostanze e soprattutto consulenze individuali a chi desideri condividere un problema personale, una preoccupazione rivolta a famigliari o amici, chieda inoltre consigli su come leggere e affrontare una situazione di disagio.

Come? Inviando un messaggio o una domanda a cui risponderà un’équipe di operatori del settore in grado di orientare l’utenza a seconda della richiesta.

Sono tante le persone che in questi anni hanno ottenuto un sostegno personale, oltre che informazioni sul centro più vicino al quale rivolgersi in caso di bisogno - poiché Drogaonline e il Ceis di Reggio appartengono a una rete nazionale di servizi pubblici e privati che svolgono un’azione di orientamento imprescindibile nella relazione d’aiuto: se le persone conoscono ciò che il territorio offre loro, si accorciano i tempi del “che fare?”, si crea una cultura del chiedere aiuto al momento più opportuno e i dubbi incontrano un supporto concreto.

Oggi è possibile scoprire la sua nuova veste: più snella, maggiormente interattiva, rinnovata attraverso una serie di evoluzioni (trasformazioni) che contribuiscono a fare del sito un luogo di scambi culturali ed esperienziali.

Tra le novità molti links e blogs interessanti, video e articoli d’attualità, anche internazionali, oltre a un layout grafico completamente rinnovato.

Un test virtuale per distinguere l'uso dall'abuso di sostanze e orientarsi successivamente tra i servizi di prevenzione e trattamento.

Ancora, informazioni sui test di rilevamento, una mappatura nazionale dei laboratori di tossicologia forense, documenti che illustrano le procedure per gli accertamenti sanitari rivolti ai lavoratori.

Infine, non manca un link a Coca Party, la rubrica sull’universo- cocaina che i lettori di 24Emilia conoscono ormai da tempo.

Sicuramente non è la soluzione ma almeno un tentativo di costruire nuove forme di prossimità.

di Ivan Mario Cipressi

 

Written by Ivan Mario Cipressi, Posted in prevenzione, dipendenze

About the Author

Ivan Mario Cipressi

Ivan Mario Cipressi
Coordinatore di strutture complesse presso: il Centro di Solidarietà di Reggio Emilia.
Coordinatore del sito: www.drogaonline.it e Redattore del settimanale online: www.progettouomo.net

Commenti (0)

Lascia un commento

LOGIN_TO_LEAVE_COMMENT